Polizza assicurativa

I rinnovi dei contratti collettivi del settore tessile abbigliamento, calzature, pelle – cuoio, giocattoli, lavanderie industriali, occhialeria, penne, spazzole pennelli scope e concia hanno stabilito che per ogni iscritto al fondo venga attivata una polizza assicurativa. La polizza riconosce una somma all’iscritto in caso di invalidità permanente o agli eredi/beneficiari in caso di decesso. L’obiettivo è quello di coprire i contributi non versati al fondo dall’iscritto a causa dell’avvenuto decesso o invalidità permanente. La polizza è pagata totalmente dalla azienda che dovrà destinare una contribuzione aggiuntiva pari allo 0,20% dell’elemento retributivo nazionale (Ern) o paga base contrattuale o minimo tabellare.

Per l’erogazione della somma assicurata, Previmoda ha stipulato con Poste Vita un’apposita convenzione.

Come funziona la polizza?

La somma riconosciuta in caso di decesso o invalidità permanente è pari al:

  • 22% dell’Ern o paga base o minimo tabellare annua moltiplicato per il numero di anni mancanti al compimento del 60° anno di età
  • Per tutti i lavoratori, inclusi quelli con più di 60 anni di età, l’importo erogato non potrà comunque essere inferiore al 100% dell’Ern o paga base o minimo tabellare

Inoltre è prevista una maggiorazione della somma assicurata in caso di figli a carico in condizione di non autosufficienza o minori di età:

  • 44% dell’Ern o paga base annua o minimo tabellare moltiplicato per il numero di anni mancanti al compimento del 60° anno di età in caso di figli a carico in condizione di non autosufficienza
  • 33% dell’Ern o paga base annua o minimo tabellare moltiplicato per il numero di anni mancanti al compimento del 60° anno di età in caso di figli a carico di minore età

Facciamo alcuni esempi:

  • Caso standard (22% Ern)
    Lavoratore di terzo livello super – Ern mensile 1.635,79 euro (21.265,27 euro all’anno)
    Età al momento in cui si verifica l’invalidità o il decesso: 35 anni
    Anni mancanti al compimento del 60° anno: 25
    Somma riconosciuta: 116.958,99 euro (22% × 21.265,27 euro × 25)
  • Caso con figlio invalido a carico (44% Ern)
    Lavoratore di terzo livello super – Ern mensile 1.635,79 euro (21.265,27 euro all’anno)
    Età al momento in cui si verifica l’invalidità o il decesso: 35 anni
    Anni mancanti al compimento del 60° anno: 25
    Somma riconosciuta: 233.917,97 euro (44% × 21.265,27 euro × 25)
  • Caso con figlio minore a carico (33% Ern)
    Lavoratore di terzo livello super – Ern mensile 1.635,79 euro (21.265,27 euro all’anno)
    Età al momento in cui si verifica l’invalidità o il decesso: 35 anni
    Anni mancanti al compimento del 60° anno: 25
    Somma riconosciuta: 175.438,48 euro (33% × 21.265,27 euro × 25)

Qualora dovessero sussistere contemporaneamente le due condizioni particolari (con figlio a carico invalido e minore), verrà considerata solo la prima fattispecie, non essendo cumulabili le due prestazioni aggiuntive.

Chi ha diritto alla polizza assicurativa?

Il lavoratore iscritto a Previmoda che versa il Tfr (tutto o in parte) più un contributo a proprio carico. Per lui, la polizza è attiva in automatico senza che debba inviare alcun modulo a Previmoda.
Attenzione: Non ha diritto alla polizza chi si iscrive con il versamento del solo Tfr, l’iscritto silente e il lavoratore non iscritto a Previmoda. Questi lavoratori possono sempre attivare la polizza versando il contributo a proprio carico (modulo 9.3), compilando il modulo di attivazione per i silenti (modulo 9.19) oppure iscrivendosi a Previmoda (modulo di adesione).

Per approfondire leggi la convenzione con Poste Vita e scarica il manifesto informativo.