Quanto versare

Puoi iscriverti a Previmoda versando:

  1. Il Tfr più un contributo a tuo carico e, solo in questo caso, hai diritto al versamento del contributo a carico dell’azienda,
  2. Il solo Tfr.

Quale percentuale versare?

Tfr: se la data di prima occupazione è antecedente al 29/04/1993, puoi scegliere di versare tutta la quota di Tfr maturando (100%) oppure la percentuale minima prevista dal CCNL. Se la data di prima occupazione è successiva al 28/04/1993, dovrai versare l’intera quota di Tfr (100%).

Contributo lavoratore: a scelta tra il minimo stabilito dal CCNL o una percentuale superiore.

Contributo azienda: percentuale minima stabilita dal CCNL.

Contributo assicurativo: per i CCNL tessile-abbigliamento, pelle e cuoio, calzature, giocattoli, lavanderie industriali, occhialeria, penne, spazzole pennelli e scope, l’azienda versa ai lavoratori iscritti con il Tfr più il contributo lavoratore, un contributo aggiuntivo pari allo 0,20% dell’Ern per finanziare la polizza assicurativa in caso di decesso o invalidità.

Alcune regole

  • Il versamento del contributo lavoratore non è obbligatorio. Puoi decidere di versare solo il Tfr, ma in questo modo rinunci al versamento del contributo della tua azienda.
  • Se aderisci con il versamento del solo Tfr, puoi decidere in qualsiasi momento di attivare la contribuzione a tuo carico compilando l’apposito modulo.
  • Nel corso del rapporto di lavoro hai la facoltà di sospendere il versamento del contributo a tuo carico. In questo caso l’azienda sospende anche il versamento del contributivo a suo carico. E’ possibile riattivare la contribuzione in qualsiasi momento con l’apposito modulo.
  • La legge stabilisce che la scelta di versare il Tfr nel fondo pensione sia una scelta irreversibile. Questo significa che, una volta aderito al fondo, non si può più riportare il Tfr in azienda e non si può diminuire la percentuale di Tfr versata al fondo.