I MERCATI FINANZIARI: È IL MOMENTO DI MANTENERE LA CALMA

I MERCATI FINANZIARI: È IL MOMENTO DI MANTENERE LA CALMA

Emergenza COVID-19
13/03/2020
In arrivo la comunicazione periodica 2019
31/03/2020

I MERCATI FINANZIARI: È IL MOMENTO DI MANTENERE LA CALMA

L’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19 sta provocando ribassi su tutte le borse mondiali e una forte volatilità su tutti i mercati finanziari.
Nonostante il profilo prudenziale della politica di investimento adottata dal fondo, questa situazione sta determinando un abbassamento del valore quota di tutti i comparti e in particolare di quelli a maggior contenuto azionario (Smeraldo Bilanciato e Rubino Azionario) che, peraltro, avevano beneficiato nel 2019 di maggiori rendimenti finanziari proprio grazie al buon andamento dei mercati azionari.
Desideriamo assicurare gli aderenti che il Fondo è impegnato a fronteggiare le avverse condizioni di mercato e ha richiesto ai gestori finanziari informazioni sulle strategie da loro implementate o da adottarsi al fine di mitigare i rischi finanziari e proteggere il patrimonio del fondo.
In un momento come quello attuale è importante mantenere la calma ed evitare di compiere scelte affrettate, quali ad esempio i cambi comparto, che potrebbero comportare possibili perdite finanziarie; per la medesima ragione occorre valutare la possibilità di posticipare eventuali richieste di anticipazioni, riscatto, prestazioni pensionistica e trasferimento non motivate da necessità indifferibili.
L’investimento previdenziale, a differenza di quello finanziario, è finalizzato a conseguire un’integrazione alla pensione pubblica e pertanto deve essere valutato nel medio/lungo periodo. Nell’esperienza ormai ventennale di Previmoda abbiamo riscontrato che, pur nell’alternanza di fasi di mercato negative e positive, il valore della quota è cresciuto negli anni come mostra il grafico che segue:

Le perdite registrate nel 2008 (fallimento Lehman Brothers), nel 2011 (crisi del debito sovrano dei paesi periferici dell’eurozona) e del 2018 (timori di recessione globale) non solo sono state recuperate, ma il valore quota è ulteriormente cresciuto generando rendimenti positivi e interessanti per gli aderenti. Ne è prova l’andamento del rendimento medio annuo composto netto:

Comparto Rendimento medio annuo composto
10 anni (2010-2019)
Rendimento medio annuo composto
dall’avvio comparto
SMERALDO BILANCIATO 4,43%

4,07%
(2005-2019)

RUBINO AZIONARIO 6,19%

7,09%
(2009-2019)

GARANTITO 1,67%

2,05%
(2008-2019)

 

L’occasione è utile, infine, per richiamare l’attenzione sul fatto che il meccanismo di funzionamento dei fondi pensione, assimilabile a quello dei piani di accumulo (PAC), consente di contenere le perdite nelle fasi ribassiste e i guadagni in quelle di rialzo dei mercati.  In altri termini mitiga l’ampiezza delle oscillazioni di mercato. Infatti nelle fasi discendenti del mercato il rendimento è negativo, ma investendo si acquista un numero maggiore di quote a prezzi più bassi che renderanno di più in caso di successivo rialzo delle quotazioni; al contrario durante le fasi di rialzo il rendimento è positivo, ma coi nuovi investimenti si acquista un numero inferiore di quote a prezzi più alti che perderanno di più in caso di successivo ribasso del mercato.

Come già avvenuto in passato, investire acquistando titoli a prezzi più bassi, può essere un’occasione per ottenere maggiori rendimenti in un orizzonte temporale pluriennale: motivo in più per evitare scelte dettate dall’emotività del momento e porre in essere comportamenti virtuosi.

Sarà nostra cura fornire ulteriori informazioni sull’evoluzione della situazione.

 

 

Condividi sui social