Garantito

 

Categoria del comparto: comparto con garanzia

Finalità della gestione: la gestione è volta a realizzare con elevata probabilità rendimenti che siano almeno pari a quelli del TFR in un orizzonte temporale pluriennale. La presenza di una garanzia di risultato consente di soddisfare le esigenze di un soggetto con una bassa propensione al rischio o ormai prossimo alla pensione.

N.B.: i flussi di TFR conferiti tacitamente sono destinati a questo comparto.

Caratteristiche della garanzia: la garanzia è pari alla restituzione del capitale versato rivalutato in base al tasso di inflazione europea nei casi di richiesta di prestazione pensionistica (ai sensi del D.Lgs. 252/2005 art. 11 c. 2), di riscatto per decesso, invalidità permanente con riduzione della capacità lavorativa a meno di un terzo o inoccupazione per un periodo di tempo superiore a 48 mesi e richiesta di anticipazione per spese sanitarie gravi. Inoltre, alla data di scadenza della convenzione (30/06/2020) la posizione individuale non potrà comunque essere inferiore al capitale versato nel comparto al netto di qualsiasi onere e di eventuali anticipazioni non reintegrate o di importi riscattati.

AVVERTENZA: qualora alla scadenza della convenzione in corso venga stipulata una convenzione che contenga condizioni diverse dalle attuali, PREVIMODA comunicherà agli iscritti interessati gli effetti conseguenti.

Orizzonte temporale: breve (fino a 5 anni)

Politica di investimento:

Politica di gestione: orientata verso titoli di debito di breve/media durata.

Strumenti finanziari: titoli di debito e di capitale (questi ultimi nella misura massima del 10% del patrimonio) quotati; OICR, Etf, Sicav, previsto il ricorso a derivati.

Categorie di emittenti e settori industriali: emittenti pubblici e privati con rating medio-elevato (investment grade) con possibilità d’investire massimo il 5% del patrimonio in obbligazioni con rating minimo pari a due livelli sotto l’investment grade.

Aree geografiche di investimento: investimenti prevalentemente circoscritti a strumenti finanziari di emittenti dell’Unione Europea.

Rischio cambio: gestito attivamente.

Obiettivo e parametro di rendimento: Il comparto è caratterizzato dall’obiettivo di conseguire, sull’orizzonte temporale coincidente con la durata della convenzione, un rendimento almeno pari a quello del tasso di rivalutazione del TFR, indipendentemente dall’andamento dei mercati finanziari, con un profilo di rischio definito attraverso un vincolo di volatilità massima pari a 4% su base annua.